Storia delle attivita' 

2012:
Assemblea pubblica presso la Sala Santa Chiara - Piazza del Gesł Nuovo - Napoli

22/09/2012

Assemblea pubblica in Piazza San Luigi - Napoli

30/09/2012

2008:

~ Novembre 2008. Nuovo incontro delle Associazioni della Rete in Brussels. Si e' confermata l'utilita' di una attiva collaborazione tra le Associazioni. Il nostro rappresentante ha posto in evidenza l'aspetto disinformativo e diseducativo di animali prigionieri per mostra e spettacolo.

~ Il Comitato Direttivo ENDCAP ha programmato per i prossimi anni una campagna di informazione destinata al pubblico sulle sofferenze cui sono esposti gli animali selvatici in Zoo, Delfinari, Circhi, presso privati, in Santuari per la raccolta di esemplari sequestrati o abbandonati. E' prevista anche una raccolta di dati, utili alla Commisione Europea dell'Ambiente, per apportare miglioramenti alla Direttiva UE 1999 / 22 che detta norme per la custodia degli animali selvatici.
Per ulteriori informazioni visitare il sito ENDCAP www.endcaptivity.org

2007 - 2008:

~ Questa Associazione ha inviato documenti tecnici ai Ministri della nuova legislatura,finalizzati ad ottenere l'applicazione di adeguate leggi ( Convenzioni internazionali, Normative Europee, Leggi nazionali ) ed in prospettiva la graduale abolizione di Zoo, Circhi, Delfinari. Si tratta di un importante lavoro di informazione, dove sembra che le Autorita' e le stesse Associazioni ignorino il problema devolvendo tutta la loro attenzione alla tutela degli animali domestici. Nei documenti si segnala tutto il bagaglio di sofferenze cui sono soggetti gli animali selvatici, che va dalla cattura con esche e trappole al probabile decesso per asfissia durante il trasporto, dall'impossibile adattamento a nuovo clima ed alimentazione ai crudeli metodi di addestramento per assurdi spettacoli, alla somministrazione di psicofarmaci per stroncare ogni tentativo di ribellione ai maltrattamenti. Viene segnalato, inoltre, il pericolo di infezioni per il possesso e detenzione di animali esotici come animali da compagnia ( secondo aggiornate ricerche scientifiche ).

2007:

~ Nel Novembre 2007 i rappresentanti della Rete si sono incontrati a Brussels con i Deputati Europei del Settore Ambiente. La nostra Associazione vi ha partecipato con un proprio rappresentante che ha sottolineato "la impossibilita' di proteggere e conservare le specie selvatiche in cattivita' ed in stato di degrado e sofferenza, bisogna invece proteggere gli ecosistemi ed il loro equilibrio naturale di cui gli animali, insieme alla vegetazione, fanno parte".

2006:

~ Siamo stati invitati a partecipare ad una Rete Europea di Associazioni non governative denominata ENDCAP ( End Captivity ), promossa dalla Fondazione Born Free con sede in Gran Bretagna.
La Rete, formata da 30 Associazioni, si propone di richiamare l'attenzione del Parlamento Europeo sulle condizioni di estrema sofferenza in cui vivono gli animali prigionieri di Zoo, Circhi, Delfinari.

2004 - 2005:

~ Nota a Soprintendenza Beni Ambientali ed al Consiglio Comunale contro l'uso di Piazza del Plebiscito per concorso ippico. Conseguente degrado della storica piazza, ingente spesa, abuso e pericolo per la integrita' dei cavalli costretti a compiere esercizi contrari alla loro struttura, soggetti ad infiammazione delle articolazioni, traumi da distorsioni e fratture.

~ Nei primi mesi del 2004 si e' avuta notizia del fallimento dello Zoo di Napoli.
Questa Associazione ha chiesto alle locali Amministrazioni ( Comune, Provincia, Regione ) di gestire con fondi pubblici e senza finalita' di lucro i 1200 animali ivi esistenti, fino a naturale loro estinzione.
Durante la curatela fallimentare molti animali sono morti per insufficienti cure ed alimentazione. Ambiente e Fauna, insieme ad esponenti del mondo culturale napoletano ha presentato denuncia alla Magistratura, dove pero', il caso e' stato archiviato 'non riscontrandosi elementi di maltrattamento'.
Nel Novembre 2004 apprendiamo che dei 1200 animali originariamente esistenti nello Zoo prima del fallimento, ne sono rimasti solo 350. Alcuni trafugati, altri morti ed altri ancora trasferiti in altre strutture, di cui non si e' riusciti a conoscere il nome o la localita' dal Corpo Forestale. I rimanenti 350 venduti ad un privato, proprietario dello attiguo parco giochi. Appellandoci alla direttiva Europea 1999/22 ci siamo rivolti all'Assessore all'Ambiente della Provincia di Napoli per ottenere maggiore attenzione e trasparenza su tutta la operazione. Ma anche qui l'incontro si e' risolto in un nulla di fatto.
A conclusione di questo triste scoraggiante episodio l'Associazione Ambiente e Fauna, il Comitato Civico Posillipo, il Comitato Civico di Azione Zoofila, Verdi Ambiente e Societa', con i loro consulenti in materia scientifica e legislativa,hanno prodotto un lavoro monografico dal titolo 'Perche' diciamo no a Zoo, Circhi e Delfinari'. L'opuscolo corredato di documentazione fotografica, e' stato inviato, a titolo gratuito, a numerose scuole di Napoli e Provincia.

2003:

~ Lettera alla stampa ( pubblicata ) contro l'importazione di Macacos da S.Louis Mauritius ai laboratori Farmaceutici di Narviano per sperimentazione.

~ Lettera al Presidente della RAI, al Presidente della Commissione Cultura del Senato e al Ministro per la P.I. perche' in TV non vengano trasmessi programmi diseducativi e antiscientifici basati su spettacoli con animali selvatici o domestici addestrati ad esibirsi in comportamenti contrari alla loro natura.

2002:

~ Appello a tutte le Autorita' locali e di governo contro la trasformazione in porto turistico del Lungomare di Napoli.
Tale trasformazione distruggerebbe lo storico lungomare, la vita marina, il paesaggio.

~ A seguito di richiesta della Associazione Ambiente e Fauna, il Difensore Civico della Campania ha segnalato alle Forze dell'ordine la necessita' di eseguire stabili controlli sulle gare ippiche, sui cavalli, per rilevare eventuali ferite, contusioni, presenza di sostanze tossiche, maltrattamenti.

~ Invito all' on.Iannuccelli di F.I. per la tutela ambientale e paesaggistica del lungomare di Napoli.

~ Proposta tecnica per la valorizzazione di Bagnoli nel rispetto dell'ambiente naturale, siti SIC, emergenze storiche ed archeologiche e contro la creazione di un 'Bioparco' presentato dalla Societa' 'Bagnoli Futura'.

~ Lettera alla stampa di protesta per l'inaugurazione di un Acquario con squali nello storico Palazzo Fuga, ad opera del Sindaco di Napoli.

2001:

~ Richiesta al Parlamento Europeo perche' non elargisca fondi per la illuminazione artificiale notturna del cratere del Vesuvio e dei Monti Lattari,che costituirebbe un enorme danno ecologico ed al paesaggio.

~ Richiesta al Parlamento Europeo di concedere contributi solo a quegli agricoltori che hanno terreno sufficiente per allevare il bestiame in condizioni semiliberta'.

~ Appello al Comitato Olimpico Internazionale perche' non si svolgano durante le Olimpiadi gare di cavalli. Molti animali muoiono durante le gare,prova ne lultimo episodio alle Capannelle.

 

2000:

~ Documento tecnico sul restauro del Parco Virgiliano, indicazione delle specie vegetali adatte al luogo.

~ Organizzazione unitamente ad altre associazioni di una conferenza tenutasi al Circolo Posillipo sulla necessita' di un ulteriore vincolo di tutela del lungomare di Napoli.

~ Documento sulla morte di delfini a Gardaland inviato alla Universita' di Genova.

 

  1999:

Protesta ad autorita' locali e ministeriali per svolgimento corse automobilistiche di  Formula 1 sul lungomare di Napoli. Autorizzazione revocata.

1998:

~ Appello al Parlamento  Italiano ed Europeo per l applicazione dellArt. XIV della direttiva Europea 3626/82 che consente alla singola nazione di vietare la cattura e detenzione di animali selvatici,di qualsiasi specie.

   ~ Dichiarazione contro lampliamento dellaeroporto di Capodichino per ragioni di inquinamento  acustico,atmosferico,pericolosita' per gli abitanti.
1996:

 Dopo insistenti richieste il Ministero Ambiente promulga il decreto contenente lelenco degli animali esotici pericolosi di cui vietata la detenzione presso privati.Raramente applicato,anche per mancanza di centri di raccolta per animali sequestrati.

Documento critico ad UICN (Unione Internazionale conservazione natura) sulla cattura e sperimentazione di orsi polari a scopo verifica ambiente e consistenza numerica della specie, con apposizione di collare elettronico.Come in allegata foto di lince.

 

1995:

Appello al Premier Britannico perch cessi la caccia alla volpe.

Denuncia a ASL e PS per la presenza di animali pericolosi in un appartamento del Vomero, il proprietario trasferitosi a Lecce poi morto ucciso dal suo leone.

 

1994:
Tratta di randagi (cani e gatti) per destinazione ignota, richiesta di interrogazione alla Giunta Comunale presentata da un Consigliere.
1993:
Richiesta ai parlamentari Russo Iervolino Rosa e Russo Spena per la presentazione di una legge per labolizione di spettacoli con animali nei circhi. La legge presentata si arenata presso le competenti commissioni di Camera e Senato.
1992:

Incontro con Prefetto e Commissione Scientifica del Ministero Ambiente e richiesta di trasformare gli zoo in centri di raccolta di animali selvatici sequestrati, prevista anche da conv. internat. di Washington.

Richiesta al governo di Pretoria di non donare pinguini allo zoo di Nespoli. Richiesta esaudita.

 

1991:
Richiesta di censimento delle strutture che detengono animali selvatici,inviata a Ass. Regionale, Prefetto, Ministro Ambiente.

1990:
Denuncia allAssessore Agriforeste Regionale e ad Ist. Biologia della selvaggina Bologna per la morte di numerosi esemplari di avifauna catturati ed inanellati sullisola di Vivara
1987:
Petizione al Parlamento Italiano contro luso di A. nei circhi, con la raccolta di 150 firme tra cui esponenti di rilievo del mondo scientifico e culturale.